AIUTI A SOSTEGNO DEGLI ALLEVAMENTI SUINICOLI CON SCROFE

Con Decreto 940 del 1 marzo 2017 il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha approvato alcune misure di sostegno al settore zootecnico. Per quanto riguarda i suinicoltori, sono previste misure di sostegno alle aziende suinicole che migliorano la qualità ed il benessere degli allevamenti ai sensi della Direttiva 2008/120/CE. L’importo stanziato è pari a 8.348.600 Euro. Il Decreto precisa che gli aiuti sono previsti per i detentori di suini che svezzano i lattonzoli non prima dei 28 giorni di età e saranno concessi per le scrofe che terminano la lattazione nel periodo che va dal 15 marzo 2017 al 30 giugno 2017 e per le quali un veterinario iscritto all’Albo professionale attesti il rispetto del periodo di lattazione di almeno 28 giorni. L’importo unitario dell’aiuto non potrà essere superiore a 45€ a scrofa (Agea Coordinamento lo determinerà in base al numero di scrofe ammissibili comunicato dagli Organismi Pagatori). Tale importo sarà maggiorato del 50% per le aziende che al 31 marzo 2017 abbiano meno di 500 scrofe, mentre sarà ridotto del 50% per le scrofe che per singola azienda eccedono le prime 500 e del 75% per le scrofe che eccedono le prime 2000. Il Decreto prevede inoltre degli aiuti a sostegno degli allevamenti di bovini, bufalini, ovicaprini e suinicoli che siano ubicati nelle zone colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017 (l’importo stanziato è di 13.536.000 €). Per quanto riguarda i suini, l’aiuto è concesso ai proprietari/detentori delle zone terremotate per un numero di capi pari alla consistenza media rilevata tramite BDN dal 1° luglio 2016 al 31 luglio 2016 ed è pari a 20€/capo (salvo riduzioni dovute all’esaurimento delle risorse). Per la concessione degli aiuti, gli interessati devono presentare apposita domanda agli Organismi Pagatori competenti per territorio, secondo le modalità definite da Agea Coordinamento.

 www.anas.it 

 

 

Decreto Ministeriale 1 marzo 2017, n. 940, aiuto eccezionale settore zootecnico eventi sismici del 2016 e del 2017. (In corso di registrazione presso la Corte dei Conti)
Il DM definisce le modalità di ripartizione delle risorse finanziarie previste dal regolamento delegato (UE) 2016/1613, della Commissione, che prevede un aiuto eccezionale per i produttori di latte e gli allevatori di altri settori zootecnici, dall’articolo 21 del decreto-legge 17 ottobre 2016, n.189, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 dicembre 2016, n.229, recante interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016, nonché dal decreto legge 9 febbraio 2017, n. 8, recante nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017.

www.politicheagricole.it

Scarica il testo